Dragone

Voce libera di Dronero e della Valle Maira

30 giorni … Marzo

30giorni 30 GIORNI del DRAGONE. Quello che accade … quando accade


Apertura e chiusura di esercizi commerciali 1 Marzo. Purtroppo, alla fine del mese di febbraio, il bar “Cappuccini” ha abbassato definitivamente la saracinesca. Invece, il negozio di vestiti in Piazza Manuel di S. Giovanni si è trasferito in Piazza XX Settembre, in un locale completamente restaurato, a fianco del bar Jack.

Scossa di terremoto ad Acceglio 2 Marzo. Nei pressi del comune di Acceglio si è verificato un terremoto di magnitudo 2.7. La profondità era circa di dieci chilometri e mezzo. Non si sono verificati danni a cose o persone

Annullato il Carnevale a Dronero 6 Marzo. Il Comune e la Pro loco di Dronero hanno annullato, per la seconda volta e in via definitiva, la sfilata di Carnevale in programma domenica 10 marzo, per la seguente motivazione: mancanza di gruppi mascherati iscritti al corteo.

Camion dei rifiuti prende fuoco 8 Marzo. Le squadre dei vigili del fuoco di Cuneo e Dronero sono intervenute, in via Cimitero a Dronero, per domare un incendio che ha causato gravi danni a un camion per la raccolta dei rifiuti. I pompieri hanno isolato e messo in sicurezza la zona.

Piccolo incendio scoppia lungo la provinciale 12 Marzo. A Dronero sono andati in fiamme alcuni residui di potatura. Il piccolo incendio si è sviluppato nei pressi del Draconerium Hotel. L’intervento dei vigili del fuoco è stato immediato e, in poco tempo, l’area è stata messa in sicurezza.

Incontro sulla prevenzione dell’arteriopatia ostruttiva 13 Marzo. Davanti a un pubblico numeroso e attento, per più di due ore si è discusso con il Dott. Claudio Novali, Direttore della Divisione di Chirurgia Vascolare, Azienda Sanitaria Ospedaliera Santa Croce e Carle di Cuneo, di arteriopatia ostruttiva degli arti inferiori, una patologia che colpisce il 3-7% della popolazione generale e il 20% dei soggetti di età superiore a 75 anni. È importante prevenire questa malattia, sopratutto perché durante lo stadio terminale impone il sacrificio chirurgico di un arto, o parte di esso. I dati dell’osservatorio epidemiologico nazionale fanno emergere come in Italia ogni anno vengono eseguite, per cause vascolari, oltre 10.000 amputazioni maggiori (coscia, gamba, piede). Grazie al lavoro infaticabile del dottor Novali e grazie all’impegno dell’associazione “TitoccoToccati”, l’attenzione per la prevenzione di questa malattia aumenta ogni giorno di più.

Scomparso Elio Isaia 14 Marzo. Elio Isaia, 75 anni, storico commerciante di bovini originario di Roccabruna, molto conosciuto nel settore zootecnico della Granda, è morto nel sonno, dopo un pomeriggio trascorso a giocare a tennis. Nato in una famiglia di allevatori, ereditò il mestiere dal padre Angelo e trasferì l’attività a Genova, dove negli anni riuscì a costruire una grande società specializzata nel commercio del bestiame. L’altra grande passione di Elio Isaia fu il tennis, disciplina che lo vide vincitore di diversi tornei provinciali e regionali, entrando nella classifica C1. I funerali sono stati celebrati nella chiesa parrocchiale Sacra Famiglia di Roccabruna.

Incidente sul viale del 2017, concluso il processo 14 Marzo. Il 16 giugno 2017 una signora di novant’anni era stata investita mentre stava attraversando la strada in viale Sarrea a Dronero, a qualche metro di distanza dalle strisce pedonali. La pensionata morì dopo nove giorni. Secondo l’anatomopatologo il suo decesso, avvenuto dopo una sopraggiunta polmonite, fu la conseguenza dei traumi subiti in seguito all’investimento. Il tribunale di Cuneo ha condannato il conducente della vettura a 5 mesi e 10 giorni di reclusione per omicidio stradale, con la sospensione della patente per sette mesi. Il giudice, tenuto conto delle circostanze nelle quali avvenne l’incidente, oltre alle attenuanti, ha applicato una diminuzione della pena. Gli avvocati della difesa, rimarcata l’assenza di contestazione di violazioni del codice della strada, avevano invocato l’assoluzione per l’impossibilità da parte dell’automobilista di poter vedere il pedone e di prevedere il pericolo dell’attraversamento.

Documentario proiettato a S.Damiano Macra 15 Marzo. Venerdì 15 marzo, alle ore 20:30, presso il Salone parrocchiale di S. Damiano Macra, è stato presentato un documentario di Giovanni Bianco. Il ricercatore di Boves ha raccolto, in un video di 95 minuti, venti testimonianze di abitanti del Comune e delle sue numerose borgate.

Ambulatorio di Terapia intensiva neonatale intitolato a Giulia Pomero 16 Marzo. Ad un anno dalla scomparsa, presso l’ospedale Santa Croce di Cuneo, con una piccola cerimonia, è stato intitolato alla dottoressa Giulia Pomero un ambulatorio del reparto di Terapia intensiva neonatale. Erano presenti il primario Andrea Sannia, il direttore generale Corrado Bedogni, il marito Giovanni Gerbino, medico a Dronero, e i familiari.

Serata contro il bullismo 20 Marzo. Alle ore 20.45 di mercoledì 20 marzo, presso la Sala Polivalente del Teatro Civico di Dronero, si è tenuto il secondo incontro per favorire la sensibilizzazione riguardo il tema del bullismo. Durante la serata sono intervenuti la dott.ssa Sabrina Palma, Psicologa Psicoterapeuta e l’Educatore Professionale Francesco Arnaudo.

Defibrillatori automatici donati all’Istituto comprensivo 25 Marzo. All’istituto comprensivo di Dronero sono stati installati i defibrillatori automatici donati da “Specchio dei Tempi”, la fondazione sostenuta dai lettori de “La Stampa”, nell’ambito del progetto “Vita Ragazzi”, che fino a maggio coinvolgerà 20 scuole della Granda. Il programma, dal di valore 42 mila euro, comprensivo dei costi di manutenzione per 8 anni, prevede anche corsi di formazione per gli alunni sulle manovre di primo soccorso, tenuti dagli operatori dell’associazione “Cuore e Rianimazione”.

Alessandro Monetti

I commenti sono chiusi.