Dragone

Voce libera di Dronero e della Valle Maira

30 giorni … Aprile

30giorni 30 GIORNI del DRAGONE. Quello che accade … quando accade


Giovanni Bianco, addio al fondatore della Bitron 1 Aprile. Giovanni Bianco, fondatore e presidente della Bitron spa, è morto all’età di 82 anni. Nato a Dronero, in località Picco Chiotti, a metà degli Anni 50 si era trasferito a Torino con i fratelli, Enrico e Carlo, avviando un piccolo impianto artigianale di ribobinatura di motori elettrici. Negli Anni 60, Giovanni e i suoi fratelli fondarono a Collegno la Elbi (Elettromeccanica Bianco), per la produzione di componentistica elettromeccanica. Diventarono presto fornitori delle più importanti case di produzione di elettrodomestici e di auto, dando vita ad un piccolo impero con stabilimenti in tutto il mondo, dalla Cina alla Spagna, e migliaia di dipendenti. Molto legato a Dronero, decise di insediare uno dei più importanti stabilimenti del gruppo proprio nel capoluogo della valle Maira. Nel 2007 era stato insignito del titolo di Cavaliere del Lavoro e, nel 2009, quello di Cittadino Benemerito di Collegno, città che lo aveva «adottato». I funerali si sono svolti in forma strettamente privata.

Grave incidente tra Dronero e Busca, un ragazzo perde la vita 1 Aprile. Alle 22, sulla strada provinciale tra Dronero e Busca, in frazione Monastero di Dronero, ha perso la vita in un grave incidente automobilistico un giovane di 22 anni, residente in frazione Roata Rossi di Cuneo. Il ragazzo, in arrivo da Busca, è uscito di strada con la propria auto sul curvone a destra, subito dopo la chiesa frazionale, già teatro in passato di incidenti anche mortali. Vani i soccorsi da parte di équipe medica del “118” e vigili del fuoco. Il giovane lavorava con il padre, titolare di un’azienda ortofrutticola a Roata Rossi di Cuneo.

Presentazione progetto “Prometheus” 2 Aprile. Il progetto Prometheus è stato presentato alla Falci di Dronero. Hanno partecipato all’iniziativa il presidente Uncem Marco Bussone e l’agronomo Davide Mondino. Il progetto Prometheus è nato nel 2016, a cura di Stefania Riboli, e si prefigge l’obiettivo di re-insegnare l’arte dello sfalcio manuale per la cura del paesaggio, inserendo questa particolare tecnica nell’agricoltura moderna e salvaguardando, così, le tradizioni. Sono state individuate quattro aree pilota: la Valle Maira, la Valle Grana, il Parco dell’Amadello e il Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Ad Acceglio inaugurato un nuovo locale 2 Aprile. Presso la borgata Saretto di Acceglio è stata inaugurata una nuova locanda : il “ Visaisa taverna&foresteria”. La struttura prende il nome dal vicino e incantevole lago alpino. Mette a disposizione 6 stanze, ciascuna con bagno privato. In Taverna vengono offerti piatti tradizionali della Val Maira e del Piemonte. Il ristorante è aperto a pranzo e a cena, mentre il bar, aperto tutto il giorno, permette ai viaggiatori di passaggio di fermarsi per una sosta rilassante. Sindaco di Dronero candidato alle Regionali 6 Aprile. Livio Acchiardi, il primo cittadino di Dronero, è candidato alle elezioni Regionali del prossimo 26 maggio, con il partito “ Fratelli d’Italia”. La lista è stata presentata nella mattinata del 6 aprile a Cuneo, presso la Sala Falco della Provincia.

Concorso fotografico in memoria di Luca Borgogni 6 Aprile. Si è concluso alle ore 24 del 6 aprile, giorno del suo compleanno, il photo contest #portamilassù2019 dedicato a Luca Borgoni, il giovane alpinista cuneese deceduto sul Cervino l’8 luglio 2017 e protagonista del libro “Portami lassù”. Ancora una volta, la famiglia ha voluto mantenere vivo il suo ricordo mediante una delle tante passioni che ha contraddistinto la sua breve, quanto intensissima vita: la fotografia. Sono stati 1.202 gli scatti postati su Instagram, oltre 270.000 i likes stimati, tante le citazioni tratte dal libro o i pensieri dedicati a Luca a partire dal’8 gennaio, giorno di inizio del concorso.

Triste scomparsa a Dronero 8 Aprile. A Dronero, ha commosso la prematura scomparsa di Sonia Ramonda, a lungo titolare dell’agenzia «Italiana Assicurazioni» specializzata in pratiche auto, con sede in via Roburent a Dronero. Ramonda aveva 51 anni, e da quattro anni lottava contro la malattia. Originaria del capoluogo della Valle Maira, Sonia Ramonda era molto conosciuta e stimata per le grandi doti umane e professionali, che nel tempo le avevano permesso di conquistare la fiducia di decine di clienti.I funerali si sono svolti, lunedì 8 aprile, alle 14,30, nella chiesa parrocchiale di Dronero.

Dopo i lavori di restauro riapre San Costanzo al Monte 12 Aprile. Dopo due anni di chiusura è stata riaperta al pubblico la chiesa romanica e la sottostante cripta di San Costanzo al Monte, capolavoro architettonico nei boschi di Villar San Costanzo, a tre chilometri da Dronero, sulle pendici che discendono dal Monte San Bernardo. Venerdì 12 aprile alle 11, sono stati presentati i lavori di restauro recentemente ultimati, alla presenza del vescovo della Diocesi di Saluzzo Cristiano Bodo, del presidente della Provincia di Cuneo Federico Borgna, del soprintendente Abap per Egle Micheletto e del parroco di San Pietro in Vincoli di Villar Don Carlo Cravero. Durante i lavori di restauro sono stati scoperti nuovi affreschi di epoca romanica. L’inaugurazione apre il calendario delle visite guidate ed eventi gestite dai Volontari per l’Arte di Villar San Costanzo. La visita all’abbazia si potrà effettuare fino ad ottobre, la seconda domenica di ogni mese, oltre alle aperture straordinarie che verranno segnalate. Dalla Regione finanziamenti per i Vigili del Fuoco 15 Aprile. I tecnici del Settore Protezione Civile e Sistema Aib della Regione, recependo i criteri stabiliti dalla Giunta Chiamparino, su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia, hanno approvato la graduatoria del Bando per la concessione di contributi a favore degli Enti locali (Comuni e Unioni Montane) sede di Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari del Piemonte. Potevano essere co-finanziati gli interventi di miglioramento dei mezzi di trasporto e delle attrezzature. Sono risultate ammissibili 63 domande. A disposizione c’erano 600 mila euro con i quali sono stati assegnati i contributi alle prime 33 richieste in graduatoria. In provincia di Cuneo, le risorse sono andate, in ordine di graduatoria, a nove istanze, tra le quali è presente l’ Unione Montana Valle Maira, con un progetto di 24.400 euro e un finanziamento da parte della Regione di 19.520 euro.

“Tra Terra e Cielo”, la mostra fotografica all’Espaci Occitan 20 Aprile. Al Museo Civico Luigi Mallé, è stata allestita la mostra fotografica “Tra Terra e Cielo”, di Roberto Beltramo, Diego Crestani, Enrica Fontana e Giorgio Rivoira, curata da Ivana Mulatero e Stefania Riboli. Ottanta fotografie, per buona parte inedite, espandono l’escursione documentata nel volume omonimo “Tra terra e cielo” pubblicato nel 2018. I fotografi hanno visitato 37 cimiteri, tra attivi, inattivi ed ex luoghi sepolcrali che ancora conservano delle lapidi o delle croci con i nomi. La mostra include, inoltre, reliquie e antifonari settecenteschi provenienti dal patrimonio della Confraternita del Gonfalone di Dronero e la proiezione del trailer del documentario d’autore “Un anno in Alta Valle Maira” del regista Andrea Icardi realizzato dalla Fondazione Acceglio. L’iniziativa, realizzata per volontà di Espaci Occitan e del Comune di Dronero, è sostenuta dal contributo della Regione Piemonte e rientra nel programma di avvicinamento ai mille anni della Valle Maira. Festeggiamenti per il 74° Anniversario della Liberazione 25 Aprile. La sezione di Dronero e Valle Maira dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ha organizzato per la giornata di giovedì 25 aprile la celebrazione del 74°Anniversario della Liberazione. Di seguito il programma: ore 8,30 deposizione corona di alloro al monumento al Marinaio in piazza Papa Giovanni XXIII; ore 8,45 deposizione corona di alloro al monumento all’Autiere in piazza Don Raviolo; ore 9 santa messa nella chiesa parrocchiale in commemorazione di tutti i Caduti della Guerra di Liberazione; ore 9,45 deposizione corone di alloro alla lapide ai Deportati nei campi di concentramento davanti al municipio e al monumento partigiano in piazza Scaglione; ore 10,10 deposizione corone di alloro ai Monumenti all’Alpino e ai caduti in piazza Allemandi; ore 10,20 al Cinema Teatro “Iris”, è stata organizzata una conferenza con il professore Sergio Soave, presidente dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea in Provincia di Cuneo; a seguire letture e canti partigiani dei ragazzi delle scuole droneresi. Durante tutta la giornata sono stati aperti al pubblico i rifugi partigiani “Detto Dalmastro”, in frazione Margherita, e “Carlo Fissore”, in frazione S. Anna di Roccabruna.

Alessandro Monetti

I commenti sono chiusi.