Dragone

Voce libera di Dronero e della Valle Maira

Intervista a Sindaco Dronero

ce valle Stiamo vivendo momenti molto particolari che ai più anziani ricordano un po’ gli anni dell’ultima guerra, anche se questa volta il nemico non si vede e non si sente. Abbiamo chiesto al Sindaco di darci il polso della situazione, queste le sue parole, intervistato al telefono.


“Abbiamo riorganizzato gli uffici, in particolare Anagrafe e Protocollo, potenziato il servizio di Polizia Locale che vigila sulla prevenzione e sul controllo degli esercizi commerciali. La sede del Comune rimane chiusa, ma risponde alle chiamate telefoniche, i dipendenti, che nei limiti del possibile sono stati messi in ferie, hanno comunque dato disponibilità per la reperibilità, mentre per tutti è stato avviato il telelavoro. Il mercato del Lunedì rimane, ma limitato ai soli generi alimentari e i banchi sono stati maggiormente distanziati. Devo ringraziare il Presidente della Delegazione locale della Croce Rossa per l’organizzazione di un servizio di consegna farmaci e generi di prima necessità per over 65, che funziona con il coinvolgimento di circa 10 volontari e 2 auto.

In questi momenti è necessario coniugare calma ed efficacia nel mettere in campo misure che stravolgono la vita quotidiana e limitano pesantemente le libertà personali. La situazione sanitaria vede nel comune di Dronero, a Giovedì 24 Marzo, 14 persone in isolamento fiduciario, sottoposti a controlli periodici. Le forze di Polizia Locale ed i Carabinieri sono in costante coordinamento per il controllo del territorio. Nella giornata di Domenica 15 hanno organizzato un controllo a tappeto su tutte le auto circolanti nelle ore centrali della giornata, chi non è autorizzato allo spostamento corre il rischio di infrangere l’articolo 650 del Codice Penale. Periodicamente viene fatta circolare un’auto di servizio che informa i cittadini sulle ordinanze in corso, purtroppo riscontriamo una certa difficoltà con la popolazione anziana che continua a girare per le strade di Dronero, incurante dei continui appelli vista la grave incidenza del virus su queste persone.

Nonostante tutto devo però registrare un buon livello di senso di responsabilità da parte della cittadinanza dronerese che ha capito la situazione eccezionale che stiamo vivendo e si è rapidamente adeguata alle stringenti normative entrate in vigore. In fondo ne usciremo tanto prima quanto più ognuno di noi farà il proprio dovere.”

MM

I commenti sono chiusi.