Dragone

Voce libera di Dronero e della Valle Maira

Lettera del Mese

Lettera del Mese Lettera a Enio Pattoglio

Settembre 2018

Caro Enio,
In questo periodo dell’anno il tuo ricordo si fa vivo in noi con maggiore intensità. Abbiamo scelto di scriverti una lettera, perché le parole, come le idee, sono eterne. Desideriamo raccontarti del giornale. Siamo sicuri che, se potessimo incontrarci, vorresti parlare con noi proprio di questo. Vorresti essere aggiornato su tutto, sui cambiamenti, sulle novità e anche sulle conferme, in questi tre anni da quando ci hai lasciati . Nel farlo, magari, scriveremo anche qualcosa di noi e della nostra amata Dronero.

Come forse potrai vedere, la prima pagina ha cambiato volto. In poco tempo tutte le grandi testate nazionali hanno rinnovato la propria veste grafica. Come loro, anche noi volevamo cercare di stare al passo con i tempi. Volevamo andare incontro ai nuovi gusti della società, senza dimenticarci del nostro passato. La foto centrale, incorniciata, è una tua eredità. Credevi fortemente nella potenza della fotografia, nella sua capacità di raccontare i fatti in modo diretto. Noi ti abbiamo ascoltato e dato continuità all’idea.

Ci siamo trasferiti. Abbiamo lasciato la stanza in Via IV Novembre e abbiamo preso domicilio “dietro le mura”. Abbiamo detto addio all’atmosfera “bohemien”, e alla struggente vista del Maira, per una sistemazione più comoda. Ci siamo avvicinati al cuore del paese e, forse, anche al cuore delle notizie.
Alla fine, Luigi ha scritto il libro che da anni desiderava scrivere. È stato un successo clamoroso. Il giorno della presentazione la sala sotto il teatro era gremita di persone. Pubblicare un libro senza aiuti, solo con il nostro sforzo, è stata una sfida impegnativa, ma pienamente ripagata dal gradimento dei nostri lettori.
Le notizie, per nostra fortuna, non mancano quasi mai. Grandi e piccoli eventi coinvolgono Dronero e la Valle ogni giorno. Strategie politiche, promesse elettorali mantenute o non, prese di posizione da parte delle personalità autorevoli, continuano a far discutere, obbligando ognuno a crearsi la propria opinione, come giusto che sia, e spingono sempre più i nostri lettori a contribuire al dibattito, con delle bellissime lettere, proprio in questa stessa pagina. Ti raccontiamo questo con un grosso sorriso sul volto, perché sappiamo bene quanto ti faccia piacere sapere che il giornale continui non solo a portare notizie, ma con esse anche idee e opinioni. Per permettere che questo avvenga, noi non smettiamo di provare a raccontare la realtà in tutta la sua chiarezza. Non dimentichiamo il tuo desiderio di portare alla luce ciò che, per qualcuno, doveva rimanere all’oscuro.

E i nostri lettori apprezzano. Senza di loro, senza la loro fiducia, come sai bene, non potremmo sopravvivere. Riempie il cuore di gioia vedere come, negli anni, il numero degli abbonati non sia diminuito, anzi, continui ad aumentare. Qualcuno è ritornato a leggerci, dopo anni di assenza. A tutti loro è d’obbligo un semplice “grazie”. Può sembrare scontato, forse, ma per noi non lo è.
Dallo scorso gennaio gli studenti delle scuole, seguiti e coordinati dai loro insegnanti, hanno iniziato a collaborare con la redazione, a scrivere articoli, a comunicare le loro iniziative. Abbiamo creato una sezione tutta per loro e ripeteremo l’iniziativa anche nel nuovo anno scolastico appena iniziato. In questo modo crediamo possano provare a cimentarsi con il giornalismo, poco alla volta, partendo dalle cose semplici. Sono il futuro, per noi e per il paese, e, in questo modo, speriamo pur con tutti i limiti che può avere il nostro giornale di offrire loro un’identità in più su cui contare per la loro crescita.

Ti vogliamo salutare con l’immagine della Valle, che a lungo hai percorso e amato. Le nostre montagne sono semplicemente splendide. Con la loro maestosa bellezza non smettono mai di ispirarci, di proteggerci, di stupirci. E questo lo sai meglio di noi. Perché tu, ora, in quei luoghi ci abiti.

Con grande affetto,
La Redazione

Lascia un commento

Nota Bene: la moderazione dei commenti è abilitata e potrebbe ritardare l'inserimento del tuo commento. Non è necessario inviare di nuovo il tuo commento.