Dragone

Voce libera di Dronero e della Valle Maira

30 giorni … Ottobre

30giorni 30 GIORNI del DRAGONE. Quello che accade … quando accade

 

Nuova direttrice alle “Perle di Dronero
1 Ottobre. La nuova responsabile della Casa della Divina Provvidenza di Dronero si chiama suor Lucia Moretti, ha 70 anni ed è di origini romagnole. Suor Lucia succede a suor Paola Gassani, classe 1937, che dal 27 agosto 1997 a oggi ha fatto tantissimo per aprire la casa all’esterno e per migliorare la qualità di vita delle amate “Perle”.

 

A Elva muore uomo di 59 anni
1 Ottobre. All’alba è stato ritrovato senza vita il corpo di P. R., 59 anni, di Stroppo, ex dipendente Enel. La salma è stata individuata sulle sponde del fiume Maira all’altezza di borgata Bassura, località dove l’uomo abitava da solo. Impegnati nelle ricerche vigili del fuoco con squadre di Cuneo e Dronero, volontari dell’Antincendi boschivi, carabinieri, uomini di Soccorso alpino e guardia di finanza. La salma è stata recuperata con il verricello da un elicottero dei vigili del fuoco, decollato da Torino, quindi trasferita all’obitorio di Cuneo. Tra i soccorritori anche il sindaco di Stroppo, Paolo Rovera.

Grandine e maltempo
1 Ottobre. Un intensa grandinata si è verificata attorno alle 16,30, nella zona di Dronero, in particolare sull’area industriale di Ricogno e nelle campagne di Pratavecchia. Forti precipitazioni anche in alta Valle Maira e in Valle Grana, con grandine.

Lavori di manutenzione per la strada provinciale in Valle
3 Ottobre. La Provincia ha approvato lo studio di fattibilità tecnica ed economica per l’intervento di consolidamento e protezione dalla caduta massi lungo la strada provinciale 113, che collega i comuni di Canosio e Marmora. La strada è molto stretta, in alcuni punti è appena di 4,20 metri complessivi. In questo tratto la Provincia è già intervenuta nella primavera 2018 con un importante e urgente lavoro di manutenzione al muro di sostegno. Il costo dell’operazione ammonta all’incirca a 275 mila euro per interventi di disgaggio delle parti instabili sulla parete rocciosa soprastante il cantiere, la rimozione del parapetto metallico e la demolizione del cordolo in calcestruzzo, la ricostruzione delle parti murarie pericolanti, la posa di reti romboidali ad alta resistenza su tutto il paramento murario per circa 64 metri, lo spostamento della linea di sottoservizi in un nuovo cavidotto, la ricostruzione del cordolo laterale in cemento armato e il ricollocamento del parapetto stradale.

Inizia la nuova stagione al Blink
13 Ottobre. Sabato 13 Ottobre ha preso il via, per il quarto anno consecutivo, la rassegna di spettacoli “Sim Sala Blink”, proposta dal circolo magico Blink. Al teatro Iris di Dronero si è esibito Davide Demasi, in arte Mister David. Diplomato alla scuola “Flic”, Davide Demasi è un socio del Circolo Amici della Magia di Torino nonché collaboratore artistico di “Arte Brachetti”. Nel suo curriculum sono presenti anche due Guinness World Records: nel 2014 ha ottenuto il record mondiale di salti con la corda su monociclo, mentre l’anno successivo è riuscito a giocolare tre cappelli sulla testa per 211 volte in un minuto. Ha vinto il premio “Master of Street Magic” a Saint Vincent nel 2013, diventando il campione del mondo della magia di strada.
Mister David è il primo dei cinque appuntamenti in programma di “Sim Sala Blink”.

“Fai d’Autunno” in Valle Maira
13 ottobre. I tesori di Dronero, Stroppo e Macra in valle Maira sono stati protagonisti delle Giornate Fai d’Autunno. Nella cappella di San Salvatore a Macra, il gruppo Fai di Saluzzo guidato da Marco Piccat ha ricordato Alberto Bersani, che costituì la delegazione 25 anni fa. A Dronero sono state organizzate visite alla parrocchiale di Sant’Antonio con il complesso monastico femminile cistercense del XII secolo, e alla Villa del Vescovo. A Stroppo si poteva visitare la chiesa di San Peyre e l’ospedale del Caudano.

Vendemmia a Dronero
13 Ottobre. Sono stati raccolti trecento chili di uva, che dovrebbero produrre 200 bottiglie di vino Nebbiolo di Dronero. Questo è il bilancio della terza vendemmia alla vigna didattica delle Elementari di piazza Marconi, realizzata lungo le sponde della collina su cui sorge il teatro Civico. Hanno partecipato 45 bambini delle classi Quarta e Quinta, guidati dai soci dell’associazione Mastro Geppetto. Dopo il pranzo, offerto dall’Alberghiero, in piazza Allemandi si è svolta la tradizionale pigiatura a piedi nudi nelle ceste, ripercorrendo l’antica arte del vino fatto in casa. Gli alunni delle classi a indirizzo musicale delle Medie hanno proposto intrattenimenti musicali.
In primavera, il vino sarà imbottigliato, etichettato e venduto, ricavando risorse per le attività didattiche.

Scomparso Arnolfo Bertone
16 ottobre. Presso l’ospedale Carle, a 96 anni, è scomparso Arnolfo Bertone. Arnolfo è stato titolare dell’omonimo negozio in via Giolitti, ora gestito dal figlio Giancarlo con la moglie Claudia Menardo e la figlia Elisa. Da sei generazioni la famiglia Bertone lavora nel settore del commercio.

Addio a Don Rovera, il parroco giornalista
21 Ottobre. Don Giovanni Rovera, 98 anni, sacerdote e giornalista, canonico della Diocesi di Saluzzo e presidente dell’istituto diocesano Sostentamento clero, è morto all’ospedale “Carle” di Cuneo. Nato a Dronero il 23 luglio 1921, fu ordinato sacerdote il 29 giugno 1946. Il primo incarico fu da vice parroco a Scarnafigi. Dal 1950 fu parroco di Stroppo, dove si impegnò per la formazione professionale dei ragazzi. Nel 1967 venne trasferito parroco in frazione Pratavecchia di Dronero. Nel 1984 fu nominato canonico della Cattedrale e lasciò la parrocchia dronerese per Saluzzo. Don Rovera abitava nella casa di riposo «Gattinara Sgherlino» di Dronero.

Incendio a San Damiano Macra
25 Ottobre. Un fienile in borgata Chiabrero a San Damiano Macra ha preso fuoco, provocando un incendio di vaste proporzioni. L’allarme è scattato verso le 21.30. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Cuneo e i volontari di Dronero e Busca. Sono andate in fiamme 200 rotoballe, circa 400 quintali di fieno.

Giovane ragazza perde la vita in un drammatico incidente
25 Ottobre. Alice Dalmasso, deceduta in un terribile incidente nella notte di giovedì 25 ottobre, lavorava come bancaria presso la filiale di Dronero della BCC di Caraglio. La ragazza stava tornando a casa da una cena di lavoro con i colleghi, quando avrebbe perso il controllo dell’auto, passando nella corsia opposta , finendo in un canale irriguo dopo aver anche abbattuto un palo della luce, all’altezza di via Leschè. Diplomata ragioniera all’istituto Bonelli di Cuneo, Alice Dalmasso lavorava per la Banca di Caraglio da tre anni. I funerali sono stati celebrati domenica 28 ottobre a Vernante. Alice Dalmasso, 24 anni, era la figlia più giovane dell’ex sindaco di Vernante,Fulvio Dalmasso. Oltre al papà Fulvio, lascia la mamma Tiziana, la sorella maggiore Martina e il fidanzato Alessio.

I commenti sono chiusi.